recenzeher.eu

Notizie Di Intrattenimento Per I Fan Della Cultura Pop

''Memento'' potrebbe essere troppo intelligente per essere un successo

Articolo
  Guy Pearce, Carrie-Anne Moss, ...

ricordo

genere
  • Film
genere
  • Mistero
  • Romanzo giallo

'Memento' potrebbe essere troppo intelligente per essere un successo

Ci sono film che ti fanno sentire bene: 'E.T.', ad esempio 'Quattro matrimoni e un funerale'. Poi ci sono film che ti fanno sentire intelligente, come ”L.A. Confidenziale' o 'Shakespeare innamorato'. E poi ci sono i film che sono COSÌ intelligenti, COSÌ intelligenti, COSÌ ingegnosamente Rubik come nella loro costruzione che finiscono per farti sentire un po' stupido – e amarlo.

'Memento' è uno di quei film, ed è già sulla buona strada per il meritato status di cult. Come film diversi come 'Being John Malkovich', 'I soliti sospetti' e 'Il sesto senso', 'Memento' ti sfida a stare al passo con esso, ti lusinga nel pensare di averlo capito, poi tira un Pugno ventosa dell'undicesima ora che ti costringe a ripensare a tutto ciò che hai visto.

E fa tutto questo raccontando la sua storia al contrario.



'Memento' è la storia dell'investigatore assicurativo Leonard Shelby (Guy Pearce), un uomo ossessionato dall'idea di trovare lo stronzo che ha violentato e ucciso sua moglie. C'è solo un problema: mentre combatteva contro il cattivo, Leonard ha ricevuto un bernoccolo alla sua testa che lo ha privato della sua memoria a breve termine. Non riesce a ricordare nulla che gli sia successo 10 minuti prima. Non sa se la donna con cui si sveglia accanto è un'amante a lungo termine o un'avventura a breve termine; non riesce a ricordare, durante un inseguimento, se è l'inseguitore o l'inseguitore. È costretto a fare affidamento su stampelle esterne come Polaroid e promemoria per se stesso sotto forma di tatuaggi sparsi sugli arti e sul busto.

Ma se non ricordi di aver fatto il tatuaggio, puoi fidarti di quello che dice?

'Memento' si apre con la scena finale: Leonard picchia il ragazzo che è stato dopo tutto questo tempo (direi 'finalmente' ma, in realtà, è 'all'inizio'). Quindi torniamo indietro, scena dopo scena, accumulando gradualmente il senno di poi cruciale che manca a Leonard - una mancanza che lo condanna, si scopre, a vivere in una striscia vendicativa di Möbius di proporzioni profondamente esistenziali.

Per un po', però, sembra che il regista Chris Nolan stia giocando al classico gioco neo-noir. C'è una stanca femme fatale ('Carrie Anne Moss' di 'The Matrix') e un migliore amico ambiguo (Über weasel e il nuovo personaggio regolare di 'Sopranos' Joe Pantoliano); ci sono teppisti che minacciano e vengono fucilati. Ma il regista o ha pesci più grandi da friggere o è così affascinato dalla sua narrativa che mangia la coda che non ha alcun interesse per il guadagno dell'azione standard. 'Memento' diventa, audacemente, una meditazione sull'entropia - su come saremmo tutti bloccati in circuiti deliranti se non fosse per la memoria, e come forse anche la memoria non è abbastanza per salvarci.

Questi sono punti coraggiosi e non commerciali da fare, motivo per cui 'Memento' probabilmente si irrigidirà quando si espanderà fuori dai mercati urbani in cui sta andando abbastanza bene. E questo è ciò che separa il film da oggetti di culto già pronti come 'I soliti sospetti' o 'Pulp Fiction': non c'è un guadagno viscerale ed emotivo alla fine. (Come potrebbe esserci, visto che è l'inizio?)

'Memento' funziona brillantemente a livello filosofico - ci ho pensato per giorni, con raffiche alternate di rinvigorimento e depressione (più contempli la difficile situazione di Leonard, più diventa spaventosamente triste). Mette in mostra alcune fantastiche interpretazioni di Pearce, Pantoliano e soprattutto Moss, il cui personaggio si approfondisce e diventa grossolano mentre il film si srotola (riprende?). Ed è innegabilmente un inferno di un trucco da salotto.

Alla fine, però, la tragedia di Leonard è inestricabile dal genio abbagliante e freddo della costruzione del film. Il regista Nolan ha il coraggio di negare al suo pubblico qualsiasi tipo di chiusura, e mentre una parte di me lo applaude, un'altra parte desidera che non sia stato così intelligente.

ricordo
genere
  • Film
genere
  • Mistero
  • Romanzo giallo
mpaa
tempo di esecuzione
  • 113 minuti
direttore